BANNER-ALTO2
A+ A A-

migrante3

Amantea 1/9/2020

 

Aggiungiamo un pizzico di serenità, alle apprensioni delle scorse ore, legate alla scomparsa del Nigeriano ventenne, positivo al coronavirus, fuggito dal centro CAS “Ninfa Marina “ di Amantea nella mattinata di ieri.

 

A trovarlo è stata l’Arma dei Carabinieri, avvertita da un nostro concittadino che, grazie al nostro sito, ha riconosciuto nella foto il viso del ragazzo a bordo del treno regionale 3749 proveniente da Paola delle 10.08.

 

Immediatamente fermato dai nostri valenti Carabinieri di Amantea, saliti a bordo del treno, è stato accompagnato nel sottopasso della stazione ferroviaria di Amantea, dove, sorvegliato, i militari hanno atteso i medici dell’ASP provinciale per il trasferimento al centro Covid nel nosocomio di Cosenza.

 

Ora una serie domande ci vengono in mente a primo acchito, tipo dove è stato nelle ultime 24 ore il Nigeriano?

Cosa faceva a Paola, e con chi ha avuto contatti nella città del Santo?

Domande che solo i medici investigativi dell’Asp di Cosenza avranno modo di chiedere e farsi spiegare, al fine di ricostruire i movimenti del ragazzo Nigeriano e circoscrivere il possibile ulteriore fenomeno di contagi.

 

Il problema che rimane al momento è legato al risultato dei 97 tamponi effettuati al Centro CAS “Ninfa Marina”, da ripetere sicuramente nelle prossime settimane, ci chiediamo come mai il centro non sia stato messo sotto stretto controllo, o almeno in quarantena, in attesa dell’esito dei tamponi.

 

Chiediamo alla Commissione Straordinaria del nostro Comune, quando avrà il tempo di intervenire su questi avvenimento cittadini lontani da LORO ma vicini a NOI, di adoperarsi per mettere in quarantena preventiva tutti gli occupanti del Centro CAS “Ninfa Marina”, personale compreso, almeno fino alla completa sicurezza di ulteriori contagi da SARS CoVid 19.

 

Per il reportage fotografico e la news la redazione di tirreno news ringrazia il sig. Luca Guzzo.

 

 

Leggi tutto... 0

1

 

La nostra redazione è venuta in possesso di un video, del quale vi proponiamo alcuni fotogrammi, che documenta un piccola rissa nata sul lungomare di Amantea nella tarda serata di ieri.

 

La rissa, da informazioni avute da alcune persone presenti, pare sia dovuta a futili motivi e ha coinvolto due famiglie partenopee in vacanza in città.

 

Per fortuna non ci sono stati feriti e l’intervento dei Carabinieri non ha potuto constatare nulla perchè era già tutto finito da alcuni minuti.

Comunque i militari hanno d’ufficio aperto un fascicolo ed ascoltato i presenti.

 

Amantea rimane ancora una città tranquilla, al momento, tanto che la Prefettura di Cosenza non ha inviato presso la nostra città i militari come per Diamante, Praia a Mare e Scalea, invitiamo comunque i turisti che volessero preferire le "vie di fatto" a preferire quelle città, molto più attrezzate turisticamente di Amantea in questi casi.

 

 

Leggi tutto... 0

guardia costierta
 

E’ successo in spiaggia ad Amantea, vi raccontiamo ciò che ci è stato riportato da un operatore commerciale presente all’accaduto, una moglie preoccupata di essersi svegliata senza in marito sotto l'ombrellone, di fianco ad  un noto lido sul Lungomare di Amantea, chiama la Guardia Costiera.

Effettivamente oggi il mare era molto agitato ed in turista non è un nuotatore eccellente, cosi la Guardia Costiera si attiva, sia via mare che via terra, dodici il numero delle persone che immediatamente si sono attivate, otto via terra e quattro via mare, li abbiamo visti anche noi scrutare l'orizzonte con binocolo in mano.

Dopo un’ora il marito, incuriosito dalla presenza della Guardia Costiera, torna sotto l’ombrellone con un grosso gelato in mano.

Non vorremmo essere nei suoi panni.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy