BANNER-ALTO2
A+ A A-

euro 2020"Il Comune di Amantea con fondi europei è stato assegnatario di un finanziamento di 72mila euro da redistribuire alle famiglie bisognose.

Di seguito la lettera della Regione Calabria con le indicazioni sul da farsi.

Auspichiamo che tutto avvenga con la massima celerità ed urgenza.

Non si ammettono tempi biblici o qualsivoglia ritardo.

C'è davvero tanto disagio nella nostra città".

Questo l'appello che Silvio Clemente sul proprio profilo Facebook rivolge alla Commissione Straordinaria del Comune di Amantea.

La nostra redazione si unisce all'appello del cittadino attivo Silvio Clemente chiedendo a tutte le forze politiche, istituzionali ed infine al sistema burocratico, ognuno per le rispettive competenze, di rimuovere qualsiasi ostacolo e di accelerare le procedure necessarie per rendere effettiva la liquidità solidale.

Oggetto: PAC Calabria 2014-2020, Asse 10, O.S. 9.1, Azione 9.1.3 – Misura di Solidarietà Calabria - 

Erogazione di misure di sostegno e solidarietà in favore di nuclei familiari in difficoltà di cui alla D.G.R. n. 

44/2020. Notifica D.D.G. n. 6049 del 03.06.2020 

La Regione Calabria, preso atto delle misure già poste in essere a livello nazionale, ha ritenuto di cruciale 

importanza tener conto delle specificità del tessuto sociale ed economico calabrese, integrando le misure già 

esistenti con una misura regionale specifica, al fine di arginare il rischio di povertà che potrebbe, in questa 

fase, interessare un numero eccessivamente alto di nuclei familiari, coinvolgendo non solo realtà pregresse 

e già note, ma anche soggetti generalmente in grado di provvedere autonomamente alle proprie necessità 

ma che attualmente versano nella impossibilità di accedere alle proprie risorse. 

Al fine di rispondere a tali esigenze, è intervenuta la D.G.R. n. 44/2020, che ha dato impulso alla realizzazione 

della “Misura di solidarietà Calabria” per l’erogazione di misure di sostegno e solidarietà in favore di nuclei 

familiari in difficoltà, anche temporanea, dovuta all’emergenza sanitaria da Covid-19. 

Sulla base degli indirizzi forniti dalla Giunta regionale, il Dipartimento ‘Lavoro, Formazione e Politiche sociali’, 

con l’adozione del D.D.G. n. 6049 del 03.06.2020, ha approvato l’avvio dell’operazione e disciplinato le 

modalità di attuazione, prevedendo un modello di governance del progetto che vede coinvolti più attori 

istituzionali. Al fine di facilitare l’azione dei soggetti coinvolti, dalla fase di avvio fino alla rendicontazione 

delle operazioni realizzate, è stato, tra l’altro, previsto l’utilizzo di una piattaforma web dedicata, atta a 

garantire un corretto e rapido esperimento delle procedure previste. 

Allo scopo di fornire un supporto utile ai Comuni che, nell’ambito dei servizi sociali - non solo nella delicata 

fase legata all’emergenza - si trovano a dover gestire situazioni molto complesse, la Regione Calabria ha 

ideato la piattaforma web “welfarecalabria”, messa a disposizione degli Enti Locali, che consentirà di erogare 

di erogare i buoni spesa destinati alle persone più fragili in maniera semplice e pratica. 

Per l’utilizzo del sistema informativo, i Comuni potranno avvalersi dell’apposita manualistica e contare su un 

servizio di helpdesk offerto dalla Regione, attraverso l’assistenza tecnica ed informatica dedicata.

A seguito della presente notifica del decreto in oggetto, sarà necessario che ogni Comune individui, 

all’interno del proprio organico, un responsabile, il quale procederà all’accreditamento dell’Ente collegandosi 

al sito https://sis.welfarecalabria.it., optando - attraverso l’apposito menù - per il “ruolo” denominato 

“backoffice”. Completata la registrazione, come indicato anche nel Disciplinare di attuazione, dovrà essere 

inviata all’indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. una comunicazione contenente le 

generalità dell’operatore incaricato (nominativo, documento di identità, codice fiscale, email istituzionale), 

che sarà abilitato entro 24-36 ore lavorative. 

Si precisa che sul sito istituzionale della Regione Calabria, nella pagina web dedicata, è presente tutta la 

documentazione relativa all’intervento, nonché la manualistica per l’utilizzo della piattaforma. 

Si segnala infine la possibilità di chiedere ulteriori informazioni e chiarimenti contattando il n. 0961/858467 

della Direzione Generale del Dipartimento o scrivendo all’e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Il Dirigente Generale 

 Dott. Roberto Cosentino

Leggi tutto... 0

fippo vitaCome molti di voi sanno da oltre 10 anni si protrae l’iter per l’approvazione del piano strutturale che sostituirà il vecchio piano regolatore generale. 

Non averlo ancora approvato comporta una serie di limitazioni nel settore dell’edilizia, del turismo e di conseguenza in tutte le altre attività nel territorio. Per i non addetti ai lavori cercherò d spiegarmi in termini accessibili.

Quando si procede alla redazione di un nuovo piano urbanistico, dopo l’adozione dello stesso, intervengono le misure di salvaguardia. 

Cosa sono? In parole povere, delle norme che bloccano completamente in alcune zone l’attività edilizia, che sia finalizzata a residenze, turismo o altro fino a quando il nuovo piano non avrà approvazione definitiva.

Di fatto oggi tutte le zone di espansione dei comuni interessati dal piano sono bloccate.

Siamo a questo punto davanti ad un bivio. A breve il piano potrebbe essere approvato in via definitiva o rigettato.

Il 3 giugno si è tenuta una video conferenza tra i progettisti del PSA ed i funzionari regionali di Vas e Urbanistica. In realtà per quest’incontro dovevano essere già pronti gli elaborati aggiornati alle osservazioni. Cosa che non è stata fatta per mancato pagamento ai progettisti (E’ stato fatto però l’impegno di spesa anche se di fatto i soldi in banca non ci sono) .I relatori regionali, preso e dato atto di non aver ricevuto gli elaborati richiesti, decidevano di non approvare e di rigettare il Psa, tenuto anche conto che dovesse in ogni caso essere aggiornato alle nuove norme regionali approvate nel 2016. 

Solo l'insistenza e le promesse dei progettisti, inducevano i funzionari ad accordare un'ultima proroga, anche per l'aggiornamento del Piano alle nuove norme regionali.  

Impegnandosi a  a consegnare in breve tempo entrambi gli elaborati (illustrazione delle osservazioni e aggiornamento del Piano alle nuove norme) per un onorario, per questo secondo incarico, che avrebbero comunicato al Comune. 

Faccio appello pertanto a tutte le categorie professionali e produttive per sensibilizzare su questo argomento i commissari.

 

Se il piano dovesse essere rigettato, perderemmo anni di futuro e prospettive di lavoro. Davvero non possiamo permettercelo.

Filippo Vita

Leggi tutto... 0

stradaLa vegetazione cresce a dismisura, una foresta, come da foto, in zona Catalimiti ad Amantea, per chi non è pratico del posto, in collina alle spalle del Grand Hotel La Tonnara, un “bosco” ha invaso la strada, ed i residenti per uscire di casa si vedranno costretti a chiamare i Vigili del fuoco.

Erba alta più di 2 metri, in alcuni punti, e cmq non meno di un metro e mezzo, lungo le strade, della frazione Catalimiti di Amantea, invasa dalle erbacce, vie ingombre da vegetazione fitta come una giungla. 

Il refrain di questa anomala primavera calda e al tempo stesso piovosa è quello della manutenzione del verde. 

Verde che lussureggia un po’ troppo, di sicuro più velocemente degli sfalci programmati dal Comune.

A postare sui social foto che mostrano l’altezza dell’erba lungo i cigli stradali sono i residenti della frazione, che sottolineano che, le erbacce crescono velocemente e la strada diventa pericolosa perché diminuisce in modo evidente la visibilità. 

Una via transitata da decine di autovetture al giorno, anche se in questo periodo, a causa del lockdown il traffico si è ridotto in modo sensibile. Erbacce e cespugli creano dunque difficoltà a chi transita per quella strada che già di per se è molto pericolosa essendo essa tutta in ripida discesa.

Così nei tratti caratterizzati da curve insidiose la visibilità si riduce al minimo e capita sovente che qualche automobilista che sta scendendo verso la città sia costretto a frenare bruscamente perché all’ultimo momento si trova davanti ad un’altra macchina o, peggio ancora, ad una moto. Insomma sarebbe necessario tagliare la folta vegetazione cresciuta a dismisura negli ultimi tempi, soprattutto a causa delle piogge abbondanti. 

Il Comune non interviene periodicamente su tutte le strade del territorio ed il taglio delle erbacce, lungo tutta la strada di catalimiti, è da fare dello scorso anno.

Qualche dipendente comunale ci confida che con la tanta pioggia caduta non si fa in tempo a tagliare che subito l’erba ricresce in modo rigoglioso. 

Una delegazione della frazione, nei prossimi giorni, si presenterà in comune per incontrare i commissari straordinari, ad accompagnarli un noto avvocato della città, che si concede alla frazione, ci fa sapere, a titolo gratuito, e una petizione popolare, sicuri che così facendo potranno presto risolvere il loro problema.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy