BANNER-ALTO2
A+ A A-

rinascita amantea

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Ormai è noto come l’Italia si ritrovi nuovamente in una situazione drammatica a causa dell’emergenza Covid-19.

 

Se in Italia siamo al DRAMMA, ad Amantea siamo alla TRAGEDIA. Apprendiamo con stupore la decisione di chiusura del Comune da parte dei Commissari.

 

Stupore perché i Commissari hanno ben pensato di rimodulare i servizi per il cittadino a tutela dei dipendenti e A TUTELA DI LORO STESSI, ma non hanno pensato alla tutela dei cittadini.

 

Non solo la popolazione è COMPLETAMENTE DISINFORMATA sui contagi, considerata la mancanza di un bollettino giornaliero che indichi soggetti positivi, in quarantena e negativizzati nel territorio di Amantea.

 

Ma NESSUNA TUTELA a favore dei più piccoli. Per quanto le scuole siano stati finora i luoghi apparentemente più sicuri, grazie al pieno rispetto delle regole, oggi non lo sono più.

 

Comuni vicini al nostro hanno predisposto già da ieri la chiusura delle scuole (vedi Paola) perché, per quanto siano luoghi altamente rispettosi delle regole, poco rispettosi sono coloro che mettono a repentaglio il delicato sistema scolastico.

 

COME? Portando DA FUORI il contagio all’interno delle scuole.

A questo aggiungiamo anche l’eccessivo SILENZIO degli operatori che, pur essendo a conoscenza di probabili contaminazioni, non richiedono la SANIFICAZIONE dei luoghi.

Sia ben chiaro, NON SI TRATTA DI CACCIA ALL’UNTORE.

 

Si tratta semplicemente di TRACCIARE E TRATTARE.

Detto questo, ci appelliamo ancora una volta ai Commissari, gli unici che purtroppo fino ad oggi amministrano ancora questa città, affinchè si muovano con urgenza nel gestire RESPONSABILMENTE questa emergenza.

I REATI DI EPIDEMIA COLPOSA VALGONO PER TUTTI!*

 

Comitato RINASCITA

Leggi tutto... 0

eternit

Stamattina Via Dogana chiusa al traffico, veicolare e pedonale, nel tratto di fronte le scuole Manzoni di Amantea.

Pare che alcuni cittadini del rione di via Dogana abbiano, negli scorsi giorni, contattato l’ufficio Igiene dell’Asl nel Comune di Amantea, che ha disposto ed allertato i Vigili del Fuoco di Cosenza e la Polizia Municipale cittadina, per una presunta caduta di materiale eternit dal tetto dal Palazzo storico di propietà della Famiglia Greco su via Dogana ad Amantea.

Il Comune nel frattempo, con la propria Polizia Municipale, ha provveduto alla chiusura transitoria della via per non specificati motivi, al fine di far effettuare, presumibilmente in seguito alla caduta di materiale eternit, un sopralluogo congiunto da pare dei Vigili del Fuoco di Cosenza.

 

Questa pare essere una verità, l’altra versione dei fatti, a noi riportata, sempre da persone presenti al sopralluogo, è che alcuni vicini abbiano denunciato i proprietari dell’immobile in questione per la presenza e la mancata rimozione e/o manutenzione dell’eternit posto a copertura dell’immobile, da li il sopralluogo dei Vigili del Fuoco di Cosenza.

 

Nelle prossime ore sapremo quale sia la versione veritiera e/o ufficiale in merito alla azione di sopralluogo di stamattina, intanto sul sito del Comune non vi è alcuna traccia dell’azione, magari l’omissione sarà legata al fatto che i nostri uffici comunali, per disposizione della triade commissariale, rimarranno chiusi fino agli inizi del mese di Dicembre.

Leggi tutto... 0

brancaleoneL'altra sera su rai 3 è andato in onda un servizio sulla disastrata sanità calabrese e tutti noi siamo rimasti attoniti nel seguire l'intervista del commissario Cotticcelli che, solo ,davanti alle telecamere ha appreso che doveva essere lui il responsabile dell'attuazione del piano per il covid. 

Imbarazzato ,farfugliando qualche debole e confusa difesa delle proprie responsabilità ha reso inequivocabilmente chiaro quelle che sono le  incapacità ,i limiti  dei politici calabresi che non riescono a dare incarichi di grande responsabilità a persone adeguate e competenti .  Purtroppo il Commissario Cotticcelli non è il solo ad occupare un posto dove le competenze dovrebbero essere massime. 

Anche il commissario Zuccatelli ,che pare rimpiazzerà il generale Cotticcelli , non ha una grande platea di fan e  non gode di una buona nomea vista anche  l'intervista rilasciata qualche mese fa sull'uso delle mascherine . 

Adesso davvero basta ,noi calabresi meritiamo meglio ,meritiamo rispetto e se dobbiamo morire vogliamo morire con dignità . L'armata Brancaleone la rimandiamo al mittente ,ai vari politici che negli anni si sono disinteressati dei propri cittadini ,che hanno giocato sulla nostra pelle ,sul futuro delle generazioni . Calabresi alziamo la testa e non permettiamo più a nessuno di calpestare il nostro orgoglio ,la nostra fierezza,la nostra dignità . Come possiamo sconfiggere un virus così subdolo se non abbiamo i mezzi sufficienti  per contrastarlo ,per cercare di fermarlo. Non è possibile aspettare 8 giorni e più per l'esito di un tampone che è l'arma più efficace  che abbiamo per difenderci . Eppure in Calabria ,grazie ai nostri valenti commissari , succede questo . Chi è responsabile aspetta con pazienza  ma quanti altri ,magari, convinti di  non avere  sintomi se ne vanno in giro e intanto il virus….corre ,gli ospedali sono allo stremo ,le terapie insufficienti , il personale medico sottorganico . Insomma un quadro non molto rassicurante e quindi chiediamo al capo del Governo Giuseppe Conte di  trovare un vero condottiero per questa guerra non un spaurito gruppo di armigeri ,l'armata Brancaleone per l'appunto.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy