BANNER-ALTO2
A+ A A-

infermieriChe fine ha fatto in Calabria il personale sanitario reclutato con il Bando Arcuri?

COSENZA, 10 MARZO 2021 – Siamo alle solite. Addirittura, in Calabria invece di rafforzare i punti vaccinali assumendo medici, infermieri e medici di base in pensione che hanno dato la loro disponibilità per la somministrazione del vaccino anti-Covid, attraverso il bando di Invitalia dello scorso mese di dicembre, non sappiamo che fine abbia fatto questo personale sanitario. Non è dato sapere se la Calabria ha autorizzato il personale messo a disposizione, tra l’altro, a totale carico dello Stato.

Nel frattempo, si sta verificando un altro problema: sono in scadenza i contratti di medici e infermieri selezionati per le Unità speciali di continuità assistenziali (Usca) e per la Centrale operativa territoriale (Cot). Nessuno ad oggi ha provveduto a prorogare tali contratti per garantire il funzionamento di queste importanti strutture che vengono utilizzate anche per l’effettuazione dei tamponi e dei vaccini. Tra l’altro, bisogna aggiungere che ben 23 medici specializzandi impiegati nelle Usca si sono dimessi per avviare la formazione specialistica, ma nessuno ancora ha provveduto a sostituirli.

Come si fa in queste condizioni a garantire un Piano vaccinale adeguato se nel frattempo non si pensa ad assumere medici e infermieri già individuati attraverso il bando Invitalia di dicembre 2020 destinato all’assunzione di 3.000 medici e 12.000 infermieri e assistenti sanitari per la campagna vaccinale, né si sostituisce il personale dimessosi o si prorogano i contratti? Il personale sanitario è insufficiente, ma ognuno si assuma le proprie responsabilità e utilizzi gli strumenti messi a disposizione dal Governo per predisporre un Piano straordinario ad hoc per la realizzazione di punti vaccinali operativi su tutto il territorio.

Carlo Guccione

Consigliere regionale PD

Leggi tutto... 0

Logo concorso letterario Nei tuoi panni2

Informiamo i nostri lettori di un'iniziativa a carattere solidale promossa dall'agenzia letteraria calabrese "Grafèin" diretta da Laura Montuoro.

 

Si tratta di un concorso per la selezione di venti racconti brevi che saranno pubblicati dalla casa editrice Apollo Edizioni sotto forma di antologia.

 

Il ricavato della vendita dell'antologia sarà destinato a "Medici con l'Africa Cuamm", organizzazione non governativa impegnata in diversi paesi africani per promuovere il diritto alla salute. 

 

Il tema al centro del concorso è l'empatia: "Nei tuoi panni.

Racconti per Medici con l'Africa Cuamm" è il titolo dell'iniziativa per come spiegato nel comunicato stampa qui nel corpo di questa e-mail e in allegato.

Di seguito il testo del concorso:

 

L’agenzia letteraria calabrese lancia una selezione di racconti per un’antologia il cui ricavato andrà all’organizzazione umanitaria

Dalla Calabria una iniziativa a scopo solidale per “Medici con l’Africa Cuamm”, organizzazione non governativa impegnata sin dagli anni Cinquanta in attività formative e di assistenza al fine di promuovere e tutelare la salute delle popolazioni africane.

Si tratta in particolare del concorso nazionale “Nei tuoi panni.

Racconti per Medici con l’Africa Cuamm” lanciato dall’agenzia letteraria catanzarese “Grafèin” diretta da Laura Montuoro: i venti racconti brevi che risulteranno vincitori faranno parte di un’antologia il cui ricavato, tolte le spese di stampa, andrà per intero all’organizzazione sanitaria per i suoi progetti umanitari.

 

Modalità e tema del concorso. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a chi abbia compiuto i sedici anni di età. I racconti brevi dovranno essere inediti, scritti in lingua italiana e ispirati al tema dello “svestirsi dei propri panni e indossare i panni altrui, per comprendere in modo autentico, indistintamente, chi abbiamo vicino o dall’altra parte del mondo”, così come si legge nel bando di concorso pubblicato sul sito web di Grafèin, www.grafein.net. I venti racconti vincitori verranno pubblicati a titolo gratuito dalla casa editrice Apollo Edizioni: l’antologia degli scritti sarà curata da Laura Montuoro nel suo ruolo di editor e la pubblicazione avverrà entro il 31 dicembre 2021.

 

“Una scelta, quella di lanciare il concorso, dettata dalla necessità di fare della scrittura uno strumento per sensibilizzare all’empatia”, dichiara Montuoro a proposito del tema al centro dell’iniziativa. “La parola, attraverso la penna - prosegue la direttrice di Grafèin -, può essere specchio del nostro interagire in modo costruttivo con il mondo, manifestando un approccio solidale che offra al lettore preziose tracce di umanità di cui fare tesoro per la propria crescita individuale e, di riflesso, collettiva”. “Cercavo - conclude Montuoro - una realtà che offrisse concretezza a questo progetto letterario, che facesse toccare con mano l’idea che ‘la cultura possa salvare il mondo’: Medici con l’Africa Cuamm, ai miei occhi, risponde in pieno a questo richiamo”.

 

Cosa fa “Medici con l’Africa Cuamm”. L’organizzazione non governativa opera in diversi paesi dell’Africa “per il diritto alla salute dei più poveri”. “In ospedale, nei piccoli centri di salute, nei villaggi, nelle università, i nostri operatori sono sempre in prima linea per dare risposte ai bisogni della gente, per offrire aiuto e servizio”, si legge nel sito www.mediciconlafrica.org alla sezione ‘Cosa stiamo facendo’. E ancora: “Ci prendiamo cura in particolare di mamme e bambini, che sono i più fragili della popolazione, garantendo l’accesso al parto assistito e la cura del neonato, perché sappiamo il valore immenso dei primi anni sull’intera vita. Lavoriamo perché la nutrizione sia un diritto per tutti e continuiamo a intervenire contro HIV/AIDS e tubercolosi, a prevenire la malaria, nella gestione delle grandi epidemie, come è accaduto con Ebola nel 2014”. Di più: Vogliamo raggiungere le grandi città e i luoghi più sperduti, educare alle buone pratiche di prevenzione, sensibilizzare le persone verso i loro diritti, far fronte alle emergenze quando e dove si presentano, sapendole trasformare poi in sviluppo”. 

 

Ulteriori informazioni giornalistiche: Francesco Ciampa, giornalista e ufficio stampa freelance, per “Grafèin”; telefono cellulare 338-9988070

Leggi tutto... 0

sal2021REGGIO CALABRIA, 02.02.2021 - Partiamo dalla location, inusuale, nella quale si è svolto questo evento, infatti è virtuale e si chiama www.agriinweb.it, la prima fiera virtuale per l’agricoltura della Calabria che ieri, 1 febbraio, si è concluso e che ha creato tante occasioni di confronto tra ospiti ed esperti sull’attuale condizione di questo importantissimo comparto, quello dell'agro-alimentare, della sua  economia regionale e sulle sfide imposte dall’avvento delle nuove tecnologie e dai mercati nazionali ed internazionali.
Per questo, il dott. Francesco  Alfieri, Coordinatore Nazionale della Lega nel Mondo Salvini Premier, della Francia  e  del Lichtenstein, il quale invitato ha voluto essere presente, per mettere a disposizione della comunità calabrese, e dei produttori le sue personali conoscenze imprenditoriali dei due Paesi da lui rappresentati, oltre alla miriade di collegamenti politici e economici da lui stesso proposti.
Quindi, la giornata di ieri è stata caratterizzata, in mattinata, dall’interessante tavola rotonda svoltasi a Reggio Calabria dal titolo: “Prodotto locale: produttori e promotori si confrontano”. A cura dell’Accademia del Bergamotto e del Museo del Cibo di Reggio Calabria, per la quale sono intervenuti per la fondazione ITS Reggio Calabria AGRIWEB il Prof. Vittorio Caminiti, presidente FONDAZIONE ITS Reggio Calabria Scuola di alta specializzazione tecnologica;
a seguire la  prof.ssa Carmen Gangemi * responsabile Orientamento al lavoro ITS -RC, la quale ha trattato l'argomento su il mondo degli ITS -  elemento fondamentale per il decollo delle imprese;
Mario Cioeta ha parlato nella qualità di coordinatore "Consorzio Caseifici latte reggino" e Gruppo social ( Compriamo Reggino); il presidente per una delle grandi eccellenze del Consorzio della 'Nduja di Spilinga,  Francesco Fiamingo, produttore, il quale ha parlato della 'Nduja Spilinga e i suoi impieghi.
È intervenuto, altresì il dr. Franco Barbalace amministratore delegato del GAL Terre Vibonesi.
Non poteva mancare il Dr. Francesco Macrì,  presidente GAL “Terre Locridee” Antonio Alvaro, presidente FLAG dello Stretto, ha fatto un vero e proprio rapporto sulla pesca  e sulle opportunità di sviluppo dell'ittiturismo; Carvello Natale il Presidente Gal Crotone, ha parlato dell'importanza della Sardella, dei pecorino crotonesi; Il Prof. Carmine Sirufo ha presentato il suo libro,  conoscere il Vino (alla scoperta delle eccellenze Calabresi); un intervento importante è stato quello del
Presidente Dr Mantella Francesco manager Edilnet – Network - edilizia etica e sostenibile;
Giovanni Aricò, Presidente dell'Associazione Soluzione Lavoro OdV a parlato della sua
Agenzia per il Lavoro Attuatore dell' Ente Nazionale.
Presso il Museo del Cibo Laboratorio Esperienziale Gastronomico a cura del dr. Corrado Rossi  COOKING SHOW, nel quale contesto si sono esibiti i cuochi Amatoriali ai fornelli.
Ha aperto i lavori del cooking show il maestro orafo Gerardo Sacco il quale ha preparato in diretta per presenti e spettatori da casa la sua personale ricetta che racchiude il meglio dei prodotti dell'eccellenza crotonese, la "carbonara di mare", preparata con la sardella, la ricotta di pecora, il cipollotto fresco e le uova, il tutto per condire i "maccarruni" o più conosciuti  "scialatelli o ferretti".
Al termine sono stati consegnati i diplomi a firma della Fondazione ITS Reggio Calabria ai cuochi amatoriali che si sono esibiti al cooking show, alla cuoca amatoriale sig.ra Rita Caminiti, al cuoco amatoriale sig. Saverio Calafiore, al cuoco amatoriale Walter Palermo, alla cuoca amatoriale sig.ra Gabriella Bellantone, alla cuoca amatoriale sig.ra Versavia Caterina e a conclusione alla cuoca amatoriale sig.ra Peretti Sità Donatella.

Francesco  Alfieri - Coordinatore Nazionale della Lega nel Mondo Salvini Premier della Francia e del Lichtenstein

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy