BANNER-ALTO2
A+ A A-

borsa88Gli ETF conquistano sempre più l'attenzione degli italiani. Perché? Semplice, si tratta di fondi che riprendono in maniera esatta le performance di un indica o di un paniere di prodotti. 

Questo li rende appetibili e anche gestibili in maniera autonoma. Per questo motivo, questi fondi quotati in Borsa sono più allettanti di altri. 

Alla luce di quanto detto, però, è utile capire il funzionamento degli ETF così da coglierne le potenzialità più interessanti.

Parliamo di un fondo quotato in Borsa che dà la possibilità di investire in maniera differenziatae che può essere rinegoziato nel corso di una sessione di Borsa. Una serie di vantaggi che di certo non passano inosservati e che iniziano a fare gola anche in Italia. 

Ecco, quindi, qualche utile nozione per chi è interessato ad approfondire l'argomento e a investire in ETF. Del resto la conoscenza degli strumenti finanziari aiuta non poco quando ci si vuole orientare in questo mondo. 

In Italia si parla di ETF Plus quotati in maniera permanente in Borsa e acquistabili e vendibili in ogni singola sessione. Qui la prima differenza con i fondi tradizionali il cui valore patrimoniale viene negoziato al netto del giorno. Gli ETF, quindi, risultano più semplici e veloci da gestire e permettono anche una gestione autonoma del patrimonio. Si rifanno, infatti, a indici o panieri di beni e ne riprendono l'andamento.

Per capire se si tratta o meno dello strumento finanziario più in linea con le proprie esigenze è utile approfondire andare a individuare i migliori ETF così da riuscire a sfruttarne al meglio le potenzialità.

Come sempre è necessario andare a individuare vantaggi e svantaggi degli ETF così da capire se sia lo strumento migliore per le proprie esigenze.

Possiamo dire che con gli ETF è possibile investire in un intero mercato sfruttando una reale possibilità di diversificare il portafoglio. Questo non accade, invece, quando si deve andare a effettuare una scelta su titoli singoli.

Anche i costi sono bassi e a questo si deve unire la possibilità di scambiare gli ETF durante le sessioni di Borsa. Una serie di vantaggi che hanno portato a un vero e proprio boom degli ETF durante il 2021. Del resto, si tratta di un trend in costante crescita e che farà registrare delle percentuali interessanti anche in questo 2022 appena iniziato. 

Naturalmente si deve anche ricordare che, essendo legati a un indice, gli ETF risentono delle fluttuazioni di quest'ultimo. Questo è senza dubbio uno svantaggio con cui i potenziali investitori dovranno fare i conti. 

Leggi tutto... 0

sarremo

Il Festival della Canzone Italiana è terminato da un pezzo, le luci dell’Hotel Ariston si sono spente, la nave ha già lasciato il porto e Orietta Berti è ritornata a casa, ma cosa realmente è rimasto del Festival di Sanremo? Alcune belle canzoni e qualche polemica sul look dei cantanti. A rubare la scena delle serate al Teatro Ariston sono stati i look di alcuni cantanti che si sono presentati sul palco mezzi nudi, con le canotte, coi capelli pitturati e con le calze a rete, vedi Giovanni Truppi e Emma Marrone. Del cantautore napoletano non ci ricordiamo nulla della sua canzone forse la più raffinata e ricercata di questa edizione del Festival, tutti, però, ci ricordiamo di lui per quella canottiera rossa che indossava e fatta fare apposta da una artigiana. E ci ricordiamo del dibattito con Amadeus: La canotta è elegantissima- Risponde:- Se vuoi, te la posso pure prestare. Mi esibisco con la canotta da quando ero un ragazzo-. Il pubblico si è divertito, ha riso. Giovanni ha cantato e tutto è finito lì. Non è vero. Apriamo il Twitter e i fallower hanno scritto parecchio sulla canottiera di Giovanni:- Giovanni Truppi ha finito di fare la grigliata. Giovanni voleva continuare a giocare a tressette invece è stato portato di peso sul palco di Sanremo-. Facciamoci quattro risate. Ha ragione Amadeus:- Ognuno veste come vuole-. Questo è pur vero, però su quel palco favoloso e importante Giovanni avrebbe dovuto indossare almeno una camicia per apparire più bello ed elegante. E’ stato giudicato, purtroppo, per il suo abbigliamento e per l’aspetto fisico che per la sua canzone. Ma lasciamo perdere Giovanni e andiamo da Emma. Bellissima, elegantissima, la più bella del Festival come eleganza. Con quelle gambe poi. E le calze a rete? Apriti cielo! Polemiche a non finire. Non doveva indossarle. Perché? Perché Emma ha delle gambe stupende. Ma siamo davvero impazziti? E’ intervenuta Antonella Clerici nella diatriba rivolgendosi alle ragazze:- Siate uniche e vogliatevi bene per quello che siete, senza troppe storie inutili che tanto non si può piacere a tutti. Fregatevene-.

Leggi tutto... 0

bloccata-in-autostrada-si-laurea-in-auto-e1644320691843Elisa Santacroce, studentessa universitaria di 23 anni, doveva discutere l’altro giorno alle ore 12 la tesi di laurea a Genova e per arrivare in tempo utile, era partita in macchina da Torino insieme al fidanzato e alla famiglia con largo anticipo per essere puntuale all’appuntamento importante. Non ce l’ha fatta. E’ stata bloccata sull’autostrada causa un maxi incidente che ha coinvolto una quarantina di automezzi causando la morte di 2 persone. Ma Elisa non si è persa d’animo, ha mantenuto la calma. Neppure il blocco stradale l’ha fermata. Non ha voluto perdere questo appuntamento importante che aspettava da tre anni. Ha contattato il suo relatore di laurea, gli ha spiegato cosa era successo e che si era bloccata sull’autostrada. Il relatore, sentita la commissione d’esame, ha permesso ad Elisa di discutere la tesi di laurea a distanza e così è riuscita a laurearsi online, come del resto hanno fatto tanti suoi colleghi durante la pandemia. Solo che Elisa non l’ha fatto da casa ma in macchina in mezzo all’autostrada bloccata. Quando poi l’autostrada è stata finalmente riaperta, Elisa con i familiari si è recata all’Università, ha firmato alcuni documenti, ha salutato il Professore, immortalando l’importante giornata con una foto di rito con la corona di alloro in testa. Tutto questo è potuto accadere grazie alla tecnologia molto avanzata. Tutti con lo smartphone in mano e poi si grida alla DAD come l’inferno. La didattica a distanza questa volta è stata veramente utile, altrimenti Elisa avrebbe dovuto aspettare per laurearsi il mese di maggio.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy